Il world famous newyorker Nate Lowman espone alla Galleria Massimo De Carlo stasera. Lo sapevi? Non lo sapevi? Corri alla galleria? Te ne sbatti? Ti porti la vodka da casa? Sticazzi. La mostra è un po’ di livello, concettuale, se non capisci queste cose rimani a casa.

Rispecchiando i diversi flussi di pensiero dell’artista, nella sua prima personale a Milano sono presenti circa quaranta nuovi lavori, organizzati in una narrazione sperimentale attraverso gli spazi della galleria.
Nel corso di diversi anni di carriera prolifica, che vede la sua partecipazione a mostre collettive e personali presso le principali sedi espositive dedicate all’arte contemporanea di New York, Oslo, Londra, Roma e Hydra, Lowman affina tecniche e approfondisce temi che vengono ora sviluppati e riproposti.

NK!