Per essere sicuro di fare un recensione completa e ricca di dettagli di questo videogiuoco mi sono imposto di utilizzarlo un sacco di ore prima di pronunciarmi, consapevole di come il giudizio di unotre possa decidere sul futuro successo o immediato fallimento della Rebellion Developments, quelli che hanno fatto il gioco.

Come avrai capito dal video è tutto stealth: passi il 90% del gioco ad andare in giro lievemente flesso sulle gambe con una velocità risibile per non farti sentire, hai una pistolina che non fa rumore e uccide raramente, puoi lanciare sassi per attirare curiosi soldati tedeschi e russi, mettere mine e trappole ad inciampo qua e la. Poi quando ti chiudi prendi il mitra e scopri che alla fine della seconda guerra mondiale ci sono poche munizioni e che le armi automatiche dovevano ancora farne di strada.

Ma tu sei un cecchino (dalla parola ciechino, in parte cieco, perché stavano sempre con un occhio chiuso per usare il mirino preciso) per cui devi prendere il tuo fucile, piazzarti bene, calcolare vento e compensazione, trattenere il fiato e sparare. Se fai tutto bene vinci la X-Ray Kill Cam: il potente motore grafico ti permette infatti di seguire il viaggio della tua pallottola fino a vederla penetrare nel corpo nemico distruggendone ossa, budelli, cuore e fegato ma anche far esplodere granate appese in vita o serbatoi di grossi carri armati. MI DIVERTE!

Il giudizio dell’espertone

  • Puoi fare fino a 3 morti con una pallottola, il JFK shoot.
  • Esiste il DLC in cui vai a prendere Hitler.
  • La terribile X-Ray Kill Cam.

  • Ancora con la terza persona stanno?
  • Tu a muoverti sei un attimo di gesso.
  • Nessun altro difetto, tutto ok.