Sulla sinistra Jeremy Scott, un pazzo pazzo peperino di Kansas City che poi ha studiato moda ed è diventato una pazza. In mezzo la fottutissima capa dell’arrapation Lindsay Lohan. A destra Snoop fottuto Doggy Dogg che non ha bisogno di presentazioni.

adidas e Jeremy Scott collaborano da anni. Il genio creativo originale propone scarpe concepite seguendo dei tricks che vedono coinvolti: il giochino per tirare a sorte una lettera dell’alfabeto, disegnandole tutte su di un foglio e poi facendo cadere la penna dall’alto; l’utilizzo di sostanze originali; la visione della figa da vicino e un viaggio nell’Oriente Estremo.

La felpa qui sopra ti fa capire quando il brand lascia carta bianca a Jeremy, direi che lo zio può fare il zoca che vuole al 100%.

Di Jeremy abbiamo visto — e abbiamo visto andare sold out in un giorno — le scarpe con gli orsetti, quelle con i panda, poi ancora i gorilla, le ali, le ali infuocate, le scarpe di 300 materiali diverse, quelle con il linguettone gigante ed altro. Non si può negare che Jeremy Scott sia capace di attirare l’attenzione, e di vendere.

La JS Roundhouse Mid, è la protagonista di tutta la vicenda…

L’ultima trovata annunciata dal brand pochi giorni fa (in uscita ad agosto), è la scarpa con una cavigliera da prigionia di gomma, o qualche altro materiale. Praticamente un’altra pazziata di Jeremy che a prima vista passa inosservata, mentre dopo un paio di giorni e 38.800 Like su Facebook, saltano fuori commenti sul fatto che la scarpa deve essere ritirata dal mercato, che non deve uscire, che fa pigliare a male sulla questione razzismo, schiavi, prigionia, e tutto il resto, ma soprattutto la questione schiavi.

Quindi che cosa succede? adidas ritira davvero dal mercato le JS Roundhouse Mid, la scarpa che sicuramente sarà già stata prodotta ha già una bella storiella alle spalle, diventerà introvabile e ultra-voluta. Il reverendo americano che le ha criticate è contento anche se gli schiavi li portavano loro dall’Africa dopo aver sterminato gli Indiani D’America. ‘psino. Quelli di adidas pure saranno contenti perchè venderanno il doppio e hanno pure fatto parlare na cifra. E come al solito gli unici che se lo pigliano nel culo sono gli schiavi veri, i bambini che costruiscono le scarpe e quelli a cui piacciono le JS Bear. Non tutti ma una gran maggioranza.

Tanto che ci sono ti ricordo che noi vendiamo la collezione JS per adidas.