manomorta

La strategia della mano morta ha sempre funzionato per beccare i numeri di telefono.

Nuovo utilizzo della stampante 3D inaugurato dalla polizia americana in Michigan dove hanno stampato il dito di una vittima di omicidio per sbloccare il suo cellulino e cercare indizi per risolvere il casino MINKIA CHE ROBA. Siccome il dito di plastica non andava bene che l’iPhone è troppo furby hanno tirato in ballo la scienza:

“A plastic replica of a finger isn’t enough to trick a fingerprint scanner, which requires a conductive surface, such as skin, to close tiny electrical circuits. To overcome this problem, Jain and his PhD student Sunpreet Arora covered the 3D printed fingertips with a thin layer of metallic particles.”

Il prox oggetto che verrà stampato 3D lo sa solo Sunpreet Arora.

via