Sul manichino c’è la maschera del ministro della Difesa della Corea del Sud, Kim Kwan-Jin, che compariva anche sul tiro a bersaglio nel poligono di tiro dove si esercitano i soldati della Corea del Nord. Ma questa volta, invece, dei proiettili ad attaccare sono i cani da guerra che da giorni vengono utilizzati in “allenamento” in vista di un loro possibile impiego nelle zone rosse del conflitto.

Ti stai chiedendo ma a che zoca servono i cani da guerra da quando esistono i mitra (cit. Koki)?
Dopo l’olocausto nucleare paventato dall’informazione italiana se fossi nel ministro della Difesa della Corea del Sud sopravvissuto per un pelo mi cagherei sotto.
Atomiche & cani da guerra = arsenale definitivo.

Mega cattivi.

Via Repubblica.it e dove senno.