Ah, Riccardo Tisci. Cosa dobbiamo aggiungere? Non possiamo che assistere attoniti mentre ridefinisce cosa vuol dire essere U O M I oggi e accompagna con naturalezza l’umanità nel ventiduesimo secolo.

HS – grazie a therapboard.com per le faccine scontornate, grazie raga, bella.