Il calamaro (e tutti gli altri cefalopodi nectonici, ovviamente) ha il corpo rivestito di particolari cellule che gli permettono di cambiare il proprio colore tra marrone, giallo e rosso, con lo scopo di mimetizzarsi nell’ambiente. Come i camaleonti ma in mare, semplice.
Gli scienziati hanno attaccato alle pinne del calamaro un iPod, attrezzato con un aggeggio di loro invenzione in grado di trasformare la musica in impulsi nervosi, per osservare la reazione delle cellule mimetiche. Poi non sono io lo scienziato per cui forse le cose non stanno proprio così ma il risultato lo vedi nel video, 8x di zoom.

PUMP UP THE VOLUME!

BB